iten

Company Profile

Ci sono aree in Italia che racchiudono patrimoni di sensibilità e di esperienze tramandate da generazioni. Filiere produttive perfette che nel tempo sono diventate punti di riferimento imprescindibili per chi, nel mondo, cerchi l’eccellenza. In fatto di calze, il distretto di Brescia sin dagli anni del dopoguerra ha visto sorgere e  svilupparsi intorno al lago di Garda le migliori imprese del settore. È qui che Loris Stori nel 1949 creò la sua azienda, puntando sin dall’inizio a un obiettivo: la qualità. E il rispetto della “Qualità senza compromessi”  è un imperativo che ancora oggi accompagna ogni momento dell’azienda, che negli anni ha mantenuto delicati passaggi artigianali, ma ha anche innovato investendo in tecnologia e diversificando l’offerta a fianco di stilisti famosi. Nata con le calze da uomo, la Story Loris già nei primi anni ’50 estende la propria produzione alle calze da neonato e da bambino, per poi completare la propria gamma con le collezioni per donna conquistando una leadership nella calzetteria di lusso. Alle calze fanno seguito altri progetti di underwear, sleepwear e beachwear 0-14, sia con il proprio brand sia con il marchio La Perla, infine l’intimo maschile e la maglieria e l’abbigliamento infantile. Dalla stagione autunno/inverno 2015-2016, inoltre, Story Loris produrrà e distribuirà in licenza le collezioni di calze femminili e maschili di La Perla.

Tradizione  e innovazione

Sono le mani esperte di tecnici che con l’azienda hanno intrecciato un rapporto di fedeltà e di appassionata ricerca a gestire i ritmi dei telai Bentley che consentono di modellare il diametro della caviglia senza che stringa: dettagli importanti soprattutto nei piccoli modelli destinati al neonato. La catena produttiva è frutto di una preziosa alchimia che fonde tradizione e nuove tecnologie. Meccanici collaudati ottimizzano passaggi complessi dei macchinari più moderni affinché la calza esca finita e rimagliata o controllano lo scorrere lento di fili sottilissimi, come quelli che realizzano calze in seta e in chiffon. “I guanti per i piedi”, come diceva il fondatore. Tutte le fasi produttive che riguardano le calze vengono ancora realizzate internamente, nella fabbrica di Desenzano del Garda, dove, partendo da un’ottica artigianale sono stati via via inseriti telai di ultima generazione.

2014-11-21 10.49.31 2014-11-21 12.12.24 2014-11-21 12.35.57 2014-11-21 12.37.03 2014-11-21 17.19.24

Dalla creazione al controllo qualità

L’ufficio stile interno è coordinato da Barbara Stori, nipote del fondatore, che segue le collezioni di calze per il brand di proprietà e per le diverse linee di nomi prestigiosi del prêt à porter che hanno affidato al Calzificio la realizzazione delle loro collezioni. Il confronto costante con i team stilistici delle Maison più prestigiose del made in Italy e di stilisti internazionali, che a volte richiedono modellature particolari e meticolosi controlli in fatto di vestibilità e di resistenza, sono un ulteriore stimolo  per l’arricchimento del know how aziendale. In realtà ogni singola fase del processo produttivo ha un suo controllo qualità mirato non solo a eliminare eventuali difetti, ma anche ad assicurare la puntuale rispondenza alla taglia. Un passaggio, questo, nient’affatto banale perché il fit deve essere tecnicamente perfetto affinché la calza non stringa, non scenda, non faccia pieghe e non faccia scappare il tallone. Per le calze da uomo in organzino di seta o in chiffon la lavorazione è effettuata su telai speciali, destinati ai filati più sottili.

2014-11-21 12.34.36 2014-11-21 17.17.49 2014-11-21 17.26.25

L’arte del ricamo

Il ricamo è un’arte antica, che si tramanda di generazione in generazione. Per Story Loris è una fase della lavorazione estremamente importante, ancora totalmente realizzata a mano da ricamatrici esperte. Un momento prezioso che consente di personalizzare la calza con fiori, strass, fiocchi e applicazioni: il valore aggiunto che rappresenta la cifra distintiva del marchio  Dopo aver scelto i colori della stagione, quelli più classici per il neonato, quelli più moda per il junior, si selezionano  i materiali: pizzi, chiffon, velluti, rasi, crepon, perle, strass… che saranno tagliati al laser e trasformati fino a diventare una graziosa decorazione per le scarpine del bebé e per le calze dei più piccini.

2014-11-21 12.45.35 2014-11-21 12.18.33 2014-11-21 12.42.29 2014-11-21 12.42.58 2014-11-21 12.44.45

Il meglio delle fibre nobili

Soltanto attraverso un’attenta selezione delle materie prime più pregiate si ottengono collezioni innovative e qualitativamente ineccepibili. Oggi Story Loris può contare su fornitori collaudati che gli assicurano il meglio in fatto di cotone, seta, cashmere e lane merinos, garantendo un percorso “made in Italy” a partire dal filato. Per il cotone egiziano mercerizzato viene utilizzato il top di gamma che viene acquistato greggio e fatto tingere successivamente nelle coloriture più usate, consentendo unna assoluta uniformità di produzione. Per le calze di lana e in cotone una tecnica speciale unisce la fibra naturale al poliammide in modo che il nylon rimanga all’interno e non sia a contatto diretto con la pelle. Tra le materie prime spicca poi un filo di cashmere pettinato e seta, ottenuto da fibre più lunghe, che insieme a una straordinaria morbidezza garantisce maggiore resistenza.

2014-11-21 12.18.14 2014-11-21 16.21.03 2014-11-21 16.43.04 2014-11-21 16.55.28

In Italia e nel mondo

Circa la metà delle creazioni Story Loris varca i confini nazionali per raggiungere le principali destinazioni del made in Italy in tutto il mondo. Il mercato più importante attualmente è la Russia, dove spicca uno spazio da Tsum, ma il Calzificio di Desenzano sul Garda conta aree dedicate anche da Harrods e Fortnum & Mason a Londra, da Lodenfrey a Monaco di Baviera e presso le più qualificate insegne di negozi multibrand italiane e straniere. L’obiettivo oggi è conquistare nuovi consumatori di prodotti di alta gamma in aree geografiche come il Sud America e il Far East. Per questo l’azienda sta ottimizzando il servizio alla clientela che già può contare su un’efficiente sistema di quick response a fianco delle consegne stagionali. Sul fonte della comunicazione, inoltre, Story Loris realizza campagne pubblicitarie sulle più importanti testate del settore e fornisce stagionalmente materiale promozionale al punto vendita.

2014-11-21 10.42.29 2014-11-21 11.18.33 2014-11-21 13.00.35 2014-11-21 13.13.07 2014-11-21 15.59.50

Un management di terza generazione

Alla guida del Calzificio dal 2009, con il ruolo di amministratore delegato, è Maria Cristina Ratti Stori, affiancata dai due figli: Barbara, 32 anni, direttore dell’ufficio stile e Davide, 25 anni, responsabile commerciale Italia. Classe 1954, ligure, una laurea in matematica Maria Cristina ha dedicato gran parte della sua vita a progetti filantropici. Con l’ingresso di Maria Cristina Ratti Stori sono arrivate nuove figure professionali che hanno affiancato figure storiche, abbassando l’età media aziendale. In questi cinque anni le collezioni si sono arricchite di nuovi modelli, si è ampliato il numero delle linee firmate realizzate per le Maison, ridisegnato il packaging, riformulata l’alleanza strategica con La Perla e, in generale, si è elevata la percezione del brand.